LA LOBBY ENEL ALLA CAMERA. Bene ha fatto il sottosegretario Gentile a invitare i deputati della maggioranza a ritirare gli emendamenti al ddl Concorrenza che diversamente, allungando ulteriormente i tempi, rischiano di vanificare ogni politica della concorrenza in questa legislatura. Il Senato non aveva riaperto la discussione su questo tormentato provvedimento e aveva votato la questione di fiducia posta dal governo, pur essendo diffusa la consapevolezza che in taluni punti, specialmente sul superamento del servizio di maggior tutela nel settore elettrico, il ddl era e resta bisognoso di non trascurabili miglioramenti.

Continua Qui

All posts by Massimo Mucchetti

  • Nomine: la botta del Senato

    L’eventuale rinnovo dell’incarico ai capi azienda uscenti deve essere subordinato alla valutazione dei risultati della loro gestione e in ogni caso non ci potrà essere un quarto mandato. I presidenti devono essere indipendenti fin dalla...

  • Nomine, Renzi e le doppiezze

    Massimo Mucchetti intervistato dal Corriere della Sera sul rinnovo dei vertici di Eni, Enel, Finmeccanica e Poste. Forza Marcegaglia però sull’Eni doppiezza togliattiana “Governo promosso ma con qualche riserva”. Nelle nomine per le società pubbliche...

  • Dagomalizie su Eni ed Enel

    Massimo Mucchetti risponde a Dagospia sulle audizioni dei vertici di Terna, Finmeccanica, Enel ed Eni da parte della Commissione industria del Senato della Repubblica. Vai qui per leggere l’articolo completo. La risposta di Massimo Mucchetti...

  • Nomine, sommersi e salvati

    Nomine, l’intervista di Stefano Feltri (Fatto Quotidiano) a Massimo Mucchetti. Vai qui per accedere allo speciale di Vado al Massimo sui “boiardi” streaming. In Senato processiamo i top manager in scadenza Conoscere per decidere: la commissione...

  • La paga di Moretti e dei “boiardi”

    Sulla partita delle nomine si è abbattuto il ciclone del taglio delle remunerazioni dei manager di Stato, un taglio al quale si è opposto Mauro Moretti, amministratore delegato delle Ferrovie dello Stato. Massimo Mucchetti su...

  • Pirelli-Rosneft, MTP ok, Putin no

    Rosneft ha una put per cedere la propria quota di Camfin a Marco Tronchetti Provera (MTP), nel caso in cui l’azionista manager milanese interrompa il suo mandato prima della scadenza quinquennale prevista. Così Igor Sechin,...

  • Unicredit aveva piedi d’argilla

    Massimo Mucchetti sui conti di Unicredit (da Repubblica Affari&Finanza) e con una notizia in più. Da fonti interne alla banca, infatti, risulta che le svalutazioni una tantum, non riferite cioè alla gestione ordinaria, assommano a circa...

  • Bankitalia, non fate i furbetti

    Massimo Mucchetti interviene al Corriere della Sera sulle quote di Banca d’Italia. Quanto rendono le quote? Lo statuto fissa un tetto del 6% del capitale, dunque non più di 45o milioni l`anno. Ma quel tetto...

  • Renzi, il potere arriccia il naso

    L’intervista di Mario Ajello del Messaggero a Massimo Mucchetti sul governo Renzi. L’establishment, che in Italia è assai fragile, e forse come avrebbe detto Francesco Cossiga non esiste, attende di capire le briscole del nuovo...

  • Editoria, tra risse e crisi

    L’intervento di Massimo Mucchetti al Foglio su grandi giornali, società editoriali e azionisti, che riprende l’intervista di Salvatore Merlo al direttore del Corriere della Sera, Ferruccio de Bortoli.  Al direttore. L’intervista di Ferruccio de Bortoli all’ottimo...