Non mi aggiungo al rito dell'applauso al discorso di Boccia. In taluni passaggi lo meriterebbe, ma se lo mettiamo in relazione al discorso successivo di Calenda, un vero manifesto di governo che ha scaldato i cuori in sala, il presidente della Confindustria è sembrato aver perso il treno del confronto a tutto campo con l'esecutivo Gentiloni. Preferisco dunque manifestare una delusione e dire di quattro sfide non ancora affrontate da Confindustria.

Continua Qui

All posts by Massimo Mucchetti

  • Ilva: ci serve il Super-Bondi

    Antonio Satta di Milano Finanza intervista Massimo Mucchetti sul caso Ilva e sui nuovi poteri che il decreto sulla Terra dei fuochi mette in mano al commissario, Enrico Bondi. Massimo Mucchetti, giornalista finanziario prestato alla...

  • Fiat, perché difendo la Exit Tax

    Massimo Mucchetti interviene al Foglio in risposta all’editoriale di Francesco Forte sul trasferimento della sede fiscale della Fiat a Londra. Al direttore – Mi permetti di ringraziare Francesco Forte? Economista torinese di rango, già vicepresidente...

  • Fiat si rifà il trucco

    Stefano Feltri, sul Fatto Quotidiano, intervista Massimo Mucchetti sulle vicende della Fiat Chrysler Automobiles. Mucchetti, è sorpreso dalla fuga di Fiat Chrysler dall’Italia? Il copione era scritto fin dalla separazione tra Fiat Industrial e Fiat Spa ed è diventato...

  • Conflitto d’interessi, basta con i 4 cantoni

    Il premier Enrico Letta ha annunciato l’impegno del governo a risolvere, adesso, la questione del conflitto d’interessi e Pierluigi Battista, sul Corriere della Sera, ha subito manifestato il sospetto che si tratti di un’iniziativa strumentale...

  • La mancetta di Bankitalia

    Massimo Mucchetti interviene sul decreto legge Imu/Banca d’Italia ora in discussione a Montecitorio. In nome della stabilità, si vara un provvedimento discutibile nel fine (la privatizzazione) e mal congegnato nel mezzo (il mercato delle quote)....

  • Fiat: ci vuole più capitale

    Con il gran botto di Capodanno Sergio Marchionne ha scatenato gli applausi di tanti. Il più fragoroso è stato quello della Borsa che, facendo propria la soddisfazione di John Elkann, presidente della società, ha impresso un...