LA LOBBY ENEL ALLA CAMERA. Bene ha fatto il sottosegretario Gentile a invitare i deputati della maggioranza a ritirare gli emendamenti al ddl Concorrenza che diversamente, allungando ulteriormente i tempi, rischiano di vanificare ogni politica della concorrenza in questa legislatura. Il Senato non aveva riaperto la discussione su questo tormentato provvedimento e aveva votato la questione di fiducia posta dal governo, pur essendo diffusa la consapevolezza che in taluni punti, specialmente sul superamento del servizio di maggior tutela nel settore elettrico, il ddl era e resta bisognoso di non trascurabili miglioramenti.

Continua Qui
  • Al Pd non serve il Sant’Uffizio

    L’intervento di Massimo Mucchetti sulle proposte di riforma costituzionale. Renzi deve risolvere un problema, principalmente: come costruire l’unità del gruppo parlamentare; se provarci con l’imposizione della disciplina di partito, senza curarsi dell’articolo 67 della Costituzione che libera...

  • Il pubblico di Rai e Mediaset

    Rai e Mediaset tra ieri e oggi: più “popolari”, meno “nazionali”. Le tv generaliste perdono punti rispetto alle pay tv, ma non i tutti i settori socioculturali. Videocracy, di Stefano Balassone. La tv generalista sta...

  • I droni di Google, i nostri interessi

    Nella settimana dell’assegnazione del Premio Pulitzer 2014 ai giornalisti del Guardian e del Washington Post, per aver fatto luce sullo scandalo Datagate, smascherando il programma di sorveglianza digitale dell’Nsa, Google ha acquisito Titan aerospace, azienda...

  • La7, Santoro’s factory

    Anno Uno, un’idea diversa di talk show. Già dal logo e dalla scenografia il nuovo programma de La 7 marcato Santoro e condotto da Giulia Innocenzi punta al dialogo e porta a casa il 10...

  • I droni di Google, i nostri interessi: il commento di Nicola D’Angelo

    Il commento di Nicola D’Angelo, magistrato amministrativo, ex commissario dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, sui recenti sviluppi che hanno portato Google e Facebook ad acquisire rispettivamente la Titan aerospace e l’inglese Ascenta, due produttori...

  • Nomine, due cose che non capisco

    L’intervento di Massimo Mucchetti sui nuovi vertici di Eni, Enel, Poste e Finmeccanica. I nuovi amministratori delegati hanno tutti una lunga esperienza alle spalle, ma i criteri di scelta non sono omogenei su punti di...

  • Il codice da rispettare nei Cda

    Riproponiamo l’intervista di Osvaldo De Paolini (Il Messaggero) a Massimo Mucchetti sui criteri stabiliti dalla risoluzione della Commissione industria del Senato per le nomine dei vertici delle società partecipate dallo Stato. Vai qui per lo...

  • Stato e Pallone, in televisione

    Fiorentina-Napoli. L’attesa era davvero forte per la finale di Coppa Italia visto che già alle 20.30 più di sei milioni di spettatori erano sintonizzati su Raiuno. Alle 21 erano già 9,2 milioni e nessuno si...

  • Santoro cerca strada

    Servizio Pubblico, ai tempi della post (?) crisi Michele Santoro sta cercando di costruire una formula adatta ai nuovi tempi, una specie di antitalk show dove non si urla e non ci si agita. Videocracy,...

  • Eni, Scaroni non è Jack Welch

    Il botta e risposta tra l’amministratore delegato di Eni e Massimo Mucchetti, durante l’aduzione della Commissione industria sulle performance del colosso petrolifero. Scaroni difende il suo operato, affermando che, da quando è a capo dell’Eni,...