WEB TAX, IL GIOCO DELLE TRE CARTE. Invito formalmente il governo a rimediare al grave errore commesso questa notte dando parere favorevole all'emendamento sulla web tax, presentato dal relatore alla Camera. La norma colpisce in modo pesantissimo le imprese italiane del web dimezzando l'onere a carico delle multinazionali digitali, ammesso che a queste venga in concreto applicata l'imposta

Continua Qui

La riforma del Senato


Vado al Massimo propone un confronto tra il disegno di legge costituzionale a prima firma di Vannino Chiti e quello proposto dal Governo, sia sul versante del risparmio per le casse statali, sia nei contenuti, con particolare riguardo ai criteri di eleggibilità e alle competenze. 

Diapositiva1 Diapositiva2 Diapositiva3

Qui il dettaglio di come sono stati calcolati i risparmi per la Camera dei Deputati e per il Senato della Repubblica.

Leggi qui il disegno di legge, primo firmatario Vannino Chiti, sulla riforma del Senato: Istituzione di un Senato delle Autonomie e delle Garanzie e riduzione del numero dei parlamentari

Qui invece la proposta del Governo: Disposizioni per il superamento del bicameralismo paritario, la riduzione del numero dei parlamentari, il contenimento dei costi di funzionamento delle istituzioni, la soppressione del CNEL e la revisione del titolo V della parte seconda della Costituzione

Gli interventi di Massimo Mucchetti

Leggi qui l’intervento sull’Unità: Riforme, non serve il Sant’Uffizio al Pd e quello su ItaliaOggi, in risposta ad un articolo di Goffredo Pistelli: Si può risparmiare di più in Parlamento senza per questo massacrare il Senato.

La conferenza stampa di presentazione del ddl Chiti sulla riforma del Senato

Materiali di approfondimento

Riforme istituzionali: la documentazione del Servizio Studi del Senato con i riferimenti ipertestuali.

Dossier del Servizio Studi del Senato sulla proposta del Governo: Disposizioni per il superamento del bicameralismo paritario e la riduzione del numero dei parlamentari.