RENZI, CALENDA E IL COMPLESSO DI CRONO. Nella mitologia greca, il titano Crono evira il padre Urano e divora i propri figli. Gli avevano detto che uno di questi l'avrebbe spodestato. Ma la moglie Rea gli nasconde l'ultimo nato e, al suo posto, gli offre una pietra, che Crono ingoia senza accorgersene. Il bimbo è Zeus, cresce e sconfigge l'atroce padre. Di questi tempi, l'Italia si ritrova con un Matteo Renzi che, da capo del governo, aveva attribuito sempre più elevate responsabilità a Carlo Calenda e poi, da candidato alla segreteria del Pd, trasforma quest'uomo in un traditore della causa attraverso la diffusione di indiscrezioni sulla stampa e il costante contrasto delle iniziative del ministero dello Sviluppo economico,di cui Calenda e' titolare.

Continua Qui

Tagli alle CCIAA, i risultati del sondaggio


La partecipazione al sondaggio: si o no ai tagli?

ccia_risultati

I COMMENTI DEGLI UTENTI: SEI D’ACCORDO CON I TAGLI ALLE CCIA?

DUE PAROLE PER GIUSTIFICARE LA TUA SCELTA

1 NO Manca un piano preciso sul nuovo assetto delle Camere
2 NO le migliaia di parole scritte dai dipendenti delle camere con motivazioni chiare
3 NO Sono miopi, dettati dall’ignoranza e dal populismo del premier.
4 NO offrono servizi e opportunità alle imprese
5 NO Sono la PA più organizzata ed efficace nei servizi e nel sostegno alle imprese.
6 NO Non gravano sul bilancio dello stato e per le imprese è una piccola spesa
7 NO L’attività delle CCIAA è fondamentale per le aziende delle piccole province
8 NO non sono d’accordo perchè le imprese perderebbero i servizi che le cciaa assicurano
9 NO le cccia hanno bisogno di seria riforma e non di essere distrutte sono efficienti
10 NO Le imprese come faranno senza le CCIAA?
11 SI non permettono interventi economici in favore delle PMI
12 NO Svolgono utili servizi per le imprese del territorio…e non solo
13 NO Meno risorse per le imprese
14 NO sono gli enti più efficienti presenti nella P.A italiana
15 NO Peccato mortale eliminare una cosa che funziona !!
16 NO LE CAMERE DI COMMERCIO SONO A VANTAGGIO DELLE IMPRESE
17 NO si devono mantenere servizi essenziali per le imprese e piena occupazione
18 NO svantaggi per piccole e medie imprese
19 SI TAGLIARE DIRIGENZA E P.O. INUTILI – ACCORPARE LE CAMERE DI COMMERCIO: MAX 3 IN T
20 NO unico ente efficiente e che produce ricadute positive sul territorio
21 NO le camere di commercio hanno un ruolo importante per l’economia
22 NO scelta priva di razionalità e utilità
23 NO promozione economica
24 NO sono efficienti per gli operatori
25 NO si potrebbero avere ripercussioni negative sull’indotto
26 NO trasparenza, efficienza
27 NO le Camere sono una garanzia di traparenza. indispensabili per la legalità.
28 NO camere di commercio=efficenza
29 NO Nessun risparmio per lo Stato poco risparmio imprese alti costi collettività
30 NO digitale all’avanguardia professionalità competenti e motivate
31 NO imprese perdono
32 SI sono delle inutili sanguisughe
33 NO taglio già possibile con la L580, ora è solo propaganda e demagogia
34 NO Benefici per imprese di gran lunga maggiori rispetto ai costi
35 NO Tagli alle CCIAA=tagli allo sviluppo dell’economia locale!
36 SI ente inutile e corrotto
37 NO registro imprese telematico
38 NO risparmio nullo per le imprese; grandissimo danno per l’economia
39 NO Che fine farà il personale delle camere e delle aziende speciali?
40 NO Il risparmio previsto dal Governo è in proporzione molto poco di quanto si aspetti
41 NO Le CCIAA sono enti efficienti digitali a supporto dell’economia
42 NO E’ UN SISTEMA CHE FUNZIONA, FORSE IL SOLO…RAZIONALIZZARE CON LOGICA
43 NO non ha fondamento il taglio
44 NO non si tocca l’unico pubblico che funziona
45 NO pa che funziona con un’incidenza dello 0,2% sulla spesa naz e 81% di autofinanz.
46 NO sono Enti che funzionano e contribuiscono allo sviluppo economico locale
47 NO Quanto costerà allo Stato? I costi sono superiori ai benefici
48 NO diritto annuale fornisce aiuto alle imprese
49 SI Le CCIAA sprecano risorse
50 NO Svolgono importanti funzioni pubbliche a garanzia del mercato e delle imprese
51 NO Sono enti pubblici 2.0 modernissimi ed efficienti
52 NO E’ un errore: taglia solo i contributi alle imprese
53 NO danni ingenti all’imprenditoria locale
54 NO le CCIAA sono PA efficiente, trasparente e digitale non a carico bilancio stato
55 NO unico ente a sostegno delle imprese senza costi per lo stato
56 NO perché tocca un pezzo di PA che funziona. No a condizioni dettate da associazion
57 NO necessarie allo sviluppo e alla legalità
58 NO il Sistema Camerale è l’unico che offre un servizio pubblico alle imprese
59 NO E’ uno dei pochi enti che funziona,assiste le imprese e ne promuove lo sviluppo.
60 NO Sarà un’ulteriore recessione. Enti utili e virtuosi!
61 NO Sono utili
62 NO sono efficienti
63 NO toglierà interventi alle imprese
64 NO enti efficienti
65 NO non distruggere strumento che funziona, ma utilizzarlo di più e meglio.
66 NO Taglio indiscriminato
67 NO servizi professionalità
68 NO Motore di sviluppo
69 NO non si possono più svolgere le attività per le imprese
70 SI 10 anni di tributi e non un euro indietro
71 NO non solo non produrrà benefici ma si rivelerà un danno per le imprese.
72 NO legalita’ innovazione
73 NO esempio di Pa efficiente e utile
74 NO È l’ente più efficiente diruto il panorama forse anche il più efficace
75 NO spreco di risorse reali
76 NO prima i tagli e poi la riforma? non ha senso!
77 NO il sistema va riformato non distrutto
78 NO Mina la loro sopravvivenza
79 NO enti virtuosi nel panorama della pa italiana
80 NO unico servizio pubblico a sostegno e a supporto delle imprese
81 NO SERVIZIO FONDAMENTALE
82 NO sono importanti sul territorio per piccoli emedi imprenditori
83 NO Utilissime
84 NO significa togliere risorse alle imprese.
85 NO Danno per l’economia
86 SI Indecenti
87 NO Tagli lineari no efficienza fanno lavoratori e imprese
88 NO Legalità efficienza
89 NO più danni che vantaggi
90 NO efficienza per le imprese
91 NO sono l’unica P. A. all’avanguardia
92 NO impresa tutelata e accompagnata
93 NO mio futuro
94 NO E’ da folli tagliare ciò che funziona!
95 NO competitivita’ dei territori
96 NO Per i servizi gratuiti a supporto delle PMI
97 NO sono eccellenti
98 NO l’interesse delle imprese a cui noi dobbiamo tanto
99 NO perchè altrimenti si fanno morire le cciaa e la loro importantissima attività
100 NO perdita efficienza
101 NO ente efficiente
102 NO Sono tagli lineari e quindi colpiscono anche la spesa produttiva. Meglio riforma
103 NO nessun risparmio per imprese
104 SI Giusta riforma
105 NO Xche si penalizzano le Pmi
106 NO PA efficiente, presidio di legalità sui territori
107 NO L’unico Ente che già 10 anni fa ha digitalizzato e messo online i dati
108 SI inutili per l’economia italiana
109 NO I tagli non sono a favore delle imprese, ma al contrario le penalizzano
110 NO Sono utili
111 NO Camere utili per le PMI. Anche x legalità e trasparenza
112 NO Mi pare costituiscano uno dei pochi esempi, se non l’unico, di pa efficiente
113 NO immotivato ed economicamente svantaggioso. Federalismo definitivamente kaput
114 NO Perchè le Camere di Commercio sono un bene comune, non vanno eliminate!
115 NO aiutano le piccole e medie imprese
116 NO sono fondamentali per lo sviluppo economico locale
117 SI ma solo per eliminare consiglieri e segretari generali e presidenti super costosi
118 NO il taglio danneggia le PM e la trasparenza del mercato
119 NO Privatizzazione servizi peserà sulle imprese
120 NO perchè le camere di commercio funzionano bene fornendo servizi di alta qualità
121 NO le CCIAA ridistribuiscono le risorse tra le imprese
122 NO sarebbe un aggravio del bilancio pubblico
123 NO sono utili
124 NO Tagliamo altro
125 NO Sono tagli lineari che impoverisce no i territori. Meglio semplificar governance.
126 NO una delle poche PA effecienti
127 NO danno economico
128 NO solo perché lo chiede Squinzi!!!!!!!
129 NO Sono UTILISSIME
130 NO le Camere servono al territorio e alle PMI
131 NO comporta perdita posti di lavoro
132 NO Imprese penalizzate
133 NO Risparmio esiguo e meno servizi PMI
134 NO No allo smantellamento
135 NO risparmi ridicoli le aziende
136 NO Pa moderne ed efficienti
137 NO renderá più difficile il sostegno alle imprese
138 NO sostengono l’economia dei territori
139 NO Internazionalizzazione semplificazione
140 NO Dannoso x le imprese
141 NO si sta danneggiando un settore che funziona!
142 NO risparmio irrisorio per le imprese, meno risorse per i territori
143 NO perchè così si decapita il sistema
144 NO mai vista una scelta così sbagliata, le C.C.I.A.A. sono una risorsa.
145 SI Basta privilegi
146 NO tagli inutili
147 NO tagli che alla fine impoveriranno le piccole imprese
148 SI Hanno i loro tesoretti
149 NO per le imprese è un’imposta/tassa (?) che non pesa significativamente come costo
150 NO unico ente vicino alle imprese
151 NO razionalizzazione sì ma tagli mettono a rischio aiuti PMI e occupazioneni
152 NO Sono esempio virtuoso di PA
153 NO Perchè il risparmio è piccolissimo e si colpisce il sostegno alle PMI
154 NO Taglio Diritto Annuale a danno dei servizi alle PMI
155 NO i servizi camerali sono tutti a pagamento
156 NO Le imprese non sono d’accordo. Le camere non pesano sulle casse dello stato
157 NO no a taglio lineare, si a quello modulato, si abolizione diritti segreteria
158 NO questa non è una riforma!!!!
159 NO ente efficiente p.a.
160 NO Aiutano territorio
161 NO Renzi non sa cosa fa
162 NO chi ci rimettono sono le stesse imprese
163 NO Nessun risparmio per lo Stato e nuocerà alle imprese
164 NO eliminando le Camere si eliminano servizi a tutela delle imprese e dei cittadini
165 NO a chi giova?
166 NO nessun risparmio
167 NO perchè da sempre sono a fianco dell’imprese
168 NO Non costano un euro allo Stato
169 NO si finanziano le imprese
170 NO Penalizzano le imprese e sono tagli lineari e irrazionali
171 NO taglio troppo ingente. la riorganizzazione delle funzioni, governance, razionalizzazione dovevano precedere i tagli alle risorse.
172 NO tagliare le risorse camerali significherebbe tagliare contributi alle imprese che gia’ oggi stanno afftontando un periodo di crisi economica evidente a tutti
173 NO È solamente una scelta demagogica e dettata dalle lobby
174 NO aiuto all’impresa e tutela al consumatore
175 NO Non si tagliano le pubbliche amministrazioni che funzionano!
176 NO Utilità del supporto alle imprese
177 NO la mia azienda deve moto alle attività di internazionalizzazione ed ai vari strumenti di finanziamento posti in essere dalla camera di commercio della mia città
178 NO riformare si tagliare no
179 NO svolgono bene funzioni fondamentali
180 NO Il sistema camerale necessita di una riforma, non di un colpo al cuore.
181 NO A fronte di uno scarso risparmio per le imprese si mette in seria difficoltà un ente utile per l’economia del territorio
182 NO sarò d’accordo quando e se taglieranno i costi alla casta
183 NO Indispensabile Camera Attiva
184 NO nessun Ente in Italia sarebbe in grado di assolvere con le stessa competenza le funzioni in capo alle C.C.I.A.A.:da chi ha operato stesso ambito in Comune
185 NO unico interlocutore per il sistema delle imprese
186 NO Scelta inspiegabile, oggettivamente ingiustificata. Revisione si, Soppressione no
187 NO mi sembra che sia una delle poche cose che funziona!
188 NO le camere di commercio investono molte risorse sul territorio a favore delle imprese e dell’economia locale
189 NO le imprese non avrebbero più nessun sostegno e indirizzo sul territorio
190 NO Le Camere di Commercio sono utili alle imprese sia in termini di trasparenza e sia in termini di servizi resi
191 NO Le Camere di Commercio non pesano sul bilancio dello stato..sono ben altre le spese da tagliare
192 NO I TAGLI DEVONO FARSI SULLE MILLE CONSULENZE
193 NO Non sono soldi pubblici come si vuol far credere.
194 NO si tolgono risorse importanti non statali a un Ente che fornosce servizi utili alle imprese e all’economia italiana. Nessuna utilità soltanto svantaggi.
195 NO se chiudiamo le camere di commercio rendiamo sempre più forti le lobby dei professionisti e controlliamo sempre meno la legalità delle attività sul territorio
196 NO risparmio minimo per le imprese che si traduce in minori risorse preziose per il territorio
197 NO unici enti virtuosi a servizio dei cittadini
198 NO A FRONTE DI UNO SCONTO SUL DIRITTO ANNUALE LE IMPRESE SI TROVERANNO POI CON COSTI MAGGIORI PER GLI STESSI SERVIZI, E AVENDO MENO A RISORSE A LORO DISPOSIZIONE COME AD ESEMPIO PER I CONSORZI FIDI
199 NO ente pubblico con mentalità/gestione privatistica
200 NO Le camere di commercio sono gli enti meglio strutturati nel panorama della pubblica amministrazione.
201 NO Prima la riforma del lavoro…. altro che chiacchere…e poi il Sig. renzi ci spieghi cosa c’è dietro il taglio delle camere!? viceversa nei confronti di pachiedrmi pubblici come Ministeri, Comuni, Asl, ect, cosa pensa di fare? ci spieghi bene il Sig. Renzi
202 NO Il taglio è un’operazione di pura demagogia: dove sono i reali benefici ? (Forse ci sono, magari per i soliti?).
203 NO ma siete impazziti?
204 NO 2,5 miliardi a carico dello stato, 2500 persone a rischio lavoro e Renzi deve ascoltare anche gli altri e non solo Confindustria
205 NO enti utili
206 NO L’unico ufficio che funziona !!!!!!
207 NO privatizzare i profitti e socializzare le perdite è una politica assurda e avvilente!
208 NO enti indispensabili per lo sviluppo dei territori
209 NO La solita politica dei tagli e delle tasse.
210 NO sarebbero sempre le imprese e i cittadini ad essere privati di servizi funzionanti
211 NO funzionano rispettando i criteri di: efficacia, efficenza, trasparenza, garanzia, tutela
212 NO Le cciaa funzionano bene, non costano allo stato e non voglio perdere il mio lavoro
213 NO é una riforma che non giova nemmeno alle imprese anche se è “venduta” come pro-imprese
214 NO nin porta nessun risparmio allo Stato e provochera’ solo altra disoccupazione
215 NO Efficienza, economicità e digitalizzazione già raggiunte da anni!
216 NO tagliate gli enti inutili… le CCIAA sono il fiore all’occhiello della PA italiana, un esempio da seguire per tutta la PA
217 NO Le Camere sono l’unica istituzione a livello territoriale vicine alle imprese, che promuovono l’economia locale ed offrono servizi qualificati; PA completamente digitalizzata e personale altamente qualificato
218 NO Sostenere di più le imprese: il diritto annuale è un loro diritto!
219 NO per la tenuta del registro imprese e per lo sviluppo economico del territorio
220 NO non distruggere il registro delle imprese che funziona e tutti ci invidiano; tutelare la terzietà delle informazioni sulle imprese per combattere l’illegalità;
221 NO Eccellenza telematica
222 NO Tagliano chi sostiene le PMI per favorire gli interessi di Confindustria
223 NO Pian piano svuoteranno gli enti camerali delle funzioni istituzionali per dare le altre attività ai privati (associazioni di categoria). Per l’utente i costi aumenteranno notevolmente ma ancora non lo sanno. I danni si vedranno quando ormai sarà troppo tardi
224 NO rappresentano un sistema di sostegno al tessuto soprattutto delle piccole e medie imprese
225 NO tali indiscriminati penalizzano le imprese, pochi conoscono realmente cosa le cciaa fanno tutti i giorni per sostenere l’ecnomia.
226 NO Sono enti che già hanno dimostrato capacità di fare risparmio ed hanno sopperito alle mancanze politico finanziarie negli ultimi anni di crisi
227 NO sta bene solo un piccolo taglio, purche’ si vada ad incidere anche e soprattutto su altri enti inutili o inefficienti (le camere sono utili e il registro imprese è simbolo di efficienza, ma in alcuni casi ci sono spese poco ponderate)
228 NO Le camere di commercio sono efficienti e utili
229 NO Perchè le Camere di commercio sono enti che svolgono funzioni pubbliche con efficienza, sono un riferimento per le PMI del territorio, non gravano sul bilancio dello stato.
230 NO Si dovevano tagliare tutte le competenze inutili (internazionalizzazione, sviluppo economico, turismo…) delle Camere e affidare loro soltanto la tenuta del Registro Imprese e poco più.
231 NO effetto recessivo 2,5 miliardi, a rischio 2500 posti di lavoro e poi Renzi deve ascoltare tutte le parti e non solo Confindustria
232 NO ingiustificata
233 NO assurdo accanirsi con enti autonomi che nn percepiscono un centesimo, facendo passare il risparmio di 80 € annue alle imprese come la manna dal cielo che le salvera’..pietoso..ci sono mille enti pubblico inutili…
234 NO E’ insensato eliminare un elemento di sviluppo dei territori che non è asservito alla politica
235 NO sono il volano dell’economia
236 NO è il nostro mezzo di comunicazione sia in italia che all’estero
237 NO I soldi che mancheranno saranno prelevati dalla fiscalità generale
238 NO Sono altri gli enti da tagliare. Ad esempio i Comuni con cittadini sui 5.000 – 6.000 abitanti
239 NO le camere di commercio di finanziano da sé
240 NO esempio di PA efficiente, informattizzata, con pochi dipendenti e molto servizi resi
241 NO effetto recessivo pari a 2,5 mld, perdita di posti di lavoro 2500, renzi ascolta solo confindustria
242 NO La camera di commercio di Pisa un’esempio di efficienza
243 NO un ente che funziona non è da ridimensionare
244 NO La cifra esigua di riduzione comporta un grande ridimensionamento dei servizi offerti.
245 NO razionalizzare, affidare funzioni + attuali, eliminare sprechi (che ci sono, ma meno che nel resto della PA). Non è questo il problema dell’Italia.
246 NO Uniche realtà pubbliche gestite da imprenditori
247 NO trovo che ci sarebbero molte altre tassa da togliere prima di intervenire nelle uniche tasse che poi tornano in risorse per le aziende, assurdo ridurre i fondi alla Camere e invece non togliere i due punti di iva che sono stati ingiustamente messi o le accise esose su carburanti e alcolici!
248 NO pensassero alle regioni a statuto speciale ecc…
249 NO si tolgono risorse a chi veramente crea un volano economico per le Imprese
250 NO tagliare come vuole Renzi, significa asfissiare il sistema attuale, fare cassa con i patrimoni e la ricchezza degli enti, per poi privatizzarne i servizi (magari a cura di Confindustria e associati..)
251 NO sarebbe una follia visto che funzionano!
252 NO sono l’unico ente che non grava sulla spesa pubblica nazionale e che investe su territorio ed imprese.
253 NO risparmio minimo per ogni singola impresa, effetti devastanti per l’intero sistema economico
254 NO Soldi sottratti allo sviluppo delle imprese e del territorio
255 NO riduce il sostegno alle imprese e all’economia locale.
256 NO le camere sono enti efficienti che non si finanziano con alcun trasferimento statale la cui attività ha una forte rilevanza per le imprese del territorio
257 NO scelta scellerata
258 NO no perchè non potrebbero più sostenere le imprese
259 NO questo taglio non comporta alcun beneficio ai costi pubblici, in quanto le camere sono finanziate in altro modo. vista l’efficienza del sistema (solo il 46% delle entrate sono spese correnti contro il 70% medio della pa) dovrebbe invece essere preso ad esempio. e’ un falso problema, ma un ottimo spot per il governo
260 NO Verrrebbe eliminato il sostegno al sistema imprenditoriale fornito da sempre dalle Camere di Commercio
261 NO iniziativa dannosa per le piccole medie imprese.
262 NO un autogoal
263 NO Perché non si genera nessun risparmio per lo stato e si aumenterà la spesa per le imprese che dovranno comprare i servizi presso i privati a prezzi più alti
264 NO hanno una basilare importanza anche per un’analisi “super partes” dei fenomeni economici e congiunturali del territorio
265 NO è il sistema più efficiente della P.A.
266 NO IN UNA ITALIA ALLO SFASCIO SONO UNO DEI POCHI ORGANISMI FUNZIONANTI!!!!!!!!!!!
267 NO è uno dei pochi enti che dà dei servizi alle imprese senza pesare economicamente.
268 NO uffici efficienti
269 NO QUELLO CHE FANNO LO FANNO BENE: ATTENZIONE STANNO SVENDENDO IL REGISTRO IMPRESE
270 NO non e’ così che si salva l’Italia facendo propaganda di fumo. I tagli alle camere non portano alcun risparmio reale (le imprese non ricevono contributi) e i cittadini non risparmiano sull’eliminazione di un ente che sta in piedi da solo.
271 NO fatevi un due conti!! quanto tagliano ?…quanto ci perdono le imprese in contributi e servizi?
272 NO non è tagliando il diritto annuo che le imprese risparmiano pensiamo a ridurre la pressione fiscale e forse ripartiremo
273 NO uno dei pochi enti che opera concretamente sul territorio, anche se con profili senz’altro da migliorare
274 NO taglio indiscriminato
275 NO perchè i servizi offerti dalle camere da chi verranno fatti da un privato a costi triplicati e dove sarà il risparmio ????
276 NO Partita IVA ??? – 50% !!! Ok
277 NO Enti locali trasparenti e vicinissimi alle imprese
278 NO Il sistema decentrato è funzionante. La tendenza “generale” ad accentrare e ridurre può non offrire analoghe garanzie.
279 NO dannoso e inutile
280 NO il servizio del registro imprese, se fatto dal mise non sarà di certo gratis e ci sarà un ulteriore aggravio di tasse per tutti i cittadini (ancora di più sulle case?)
281 NO Tagliare i ministeri non le camere di commercio
282 NO perchè significa abbandonare interventi a favore delle PMI
283 NO ci sono altre urgenze di cui si dovrebbe occupare il governo prima dei tagli alle cciaa
284 Eroga servizi utili in modo efficente ed il Registro Imprese è una banca dati fondamentale
285 NO Le Camere non sono un peso per l’Erario anzi, fanno ricadere sulle imprese i loro proventi
286 NO Il taglio netto del diritto annuale non permetterà alle Camere di svolgere funzioni/servizi essenziali (regolazione del mercato,internazionalizzazione,aiuti alle imprese ecc..) In più il passaggio al Mise del Registro Imprese non trova motivazioni se non nella sua appetibilità economica.Si teme che la gestione venga affidata a enti privati (non terzi) che svolgeranno, se va bene, lo stesso servizio con costi superiori (vedi piano dei controlli vitivinicoli affidato a Valoritalia in tante regioni)
287 NO il sistema camerale è la P.A più efficiente informatizzata digitale servizi veloci supporto ai territori specie in tempo di crisi economica
288 NO Il sistema camerale è tra i più efficienti nel panorama della pubblica amministrazione
289 NO la riduzione del diritto annuale elimina la possibilità di finanziare le imprese sul territorio
290 NO SERVIZI QUALIFICATI ALLE IMPRESE CHE TUTELANO LA PUBBLICITA’ VERSO I TERZI
291 NO perchè si riforma ciò che non funziona e non quello che funziona.
292 NO Le Camere di Commercio sono tra i pochi enti che non hanno finanziamenti dallo Stato per le attività delegate dallo stesso
293 NO il bilancio delle Camere di commercio non pesa sul bilancio dello Stato
294 NO prima le riforme insieme alle regioni e poi i taglia
295 NO tagli qualunquistici, in contrapposizione con le linee che il premier vorrebbe per le pubbliche amministrazioni
296 NO Si tende a demolire un sistema che funziona.
297 NO Perchè le CCIAA sostengono le imprese: base dell’economia.
298 NO in questo modo non si agevolano le imprese……
299 NO Ritengo che le funzioni svolte dalle Camere di Commercio siano troppo importanti per essere abolite o delegate ad organismi privati, considerato anche e soprattutto il fatto che esse non comportano alcun onere per lo Stato.
300 NO perché sono utili alle imprese e funzionano
301 NO FINTO RISPARMIO, MOSSA NON RICHIESTA DALLE IMPRESE, DIPENDENTI IN STRADA?
302 NO + servizi e sostegno alle Imprese, rilancio dell’economia locale.
303 NO piuttosto taglino le tasse vere come irpef e non i miseri 50 euro all’anno
304 NO perché lo scopo é solo quello di prendere i voti e non quello di riformarle veramente
305 NO perchè non è una riforma !!!
306 NO No distruzione
307 NO Unico ente digitale che tutela il mondo imprenditoriale.
308 NO Sono utili alle PMI
309 NO No alla svendita del patrimonio camerale ai privati – tutela delle imprese e dei lavoratori
310 NO incentivare l’economia locale
311 NO il taglio progressivo delle risorse che versano le imprese avrà un impatto negativo sui territori che si impoveriranno. peggio è anche il fatto che le stesse perderanno il rispetto civico della riservatezza. sarà un vero disastro locale.
312 NO sono efficienti
313 NO Le CdC sono ente sussidiario di per eccellenza, che non gravano sul bilancio dello Stato e forniscono servizi ad alto tasso di informatizzazione. Il Registro delle Imprese, come tenuto dalla CdC, è fonte di studio all’estero. Si può fare un visura con uno smartphone (!!!) collegandosi a registroimprese.it. Sfido a trovare un altro ente pubblico con uguale tasso di informatizzazione.
314 NO non si risolve il problema della p.a.
315 NO E’ una delle poche pubbliche amministrazioni che funziona
316 NO Occorre tagliare gli sprechi, non le attività a supporto delle imprese, inoltre le cciaa non hanno trasferimenti statali ma creano economia, perché non eliminare gli enti veramente inutili
317 NO Non è chiaro il motivo per cui vuole togliere il registro imprese alle camere e farlo gestire da altri
318 NO Sono gli enti pubblici più efficienti
319 NO Con i tagli sarà sempre più difficile finanziare le attività in capo agli enti camerali e soprattutto l’attività di vigilanza e di tutela della fede pubblica oltre che della sicurezza sui prodotti, quali: tessuti, giocattoli, elettrodomestici, dpi, strumenti per pesare e per misurare, ecc. ecc.. Con il dimezzamento delle risorse come si effettueranno le verifiche su tutti gli strumenti utilizzati nelle diverse transazioni commerciali?… Tutto andrà a scapito della collettività…
320 NO Dobbiamo smettere di pensare che tutto quello che é pubblico sia solo un costo, la cosa pubblica ė un bene comune ed ė quindi un investimento che tutela uguaglianza e diritti
321 NO 40 milioni di visure nel 2013, di cui 6,7 per forze dell’ordine e polizia giudiziaria. Nei progrediti states, le informazioni e la trasparenza di una visura camerale, reale ed affidabile per il lavoro che ci si è speso, se la sognano…
322 SI sono troppe
323 NO Le CCIAA sono utile al territorio, no all’abolizione
324 NO tagli uguale meno servizi
325 NO perdita efficienza
326 NO utili alle PMI
327 SI Come al solito i vertici sono moltissimo remunerati. Si riducano stipendi e numero di amministratori!
328 NO competenza e professionalità
329 NO sul territorio sono le istituzioni più vicino alle imprese. Invece si vuole centralizzare di nuovo tutto in questo assurdo gioco dell’oca. ho l’impressione che il paese si sia incartato. sono deluso da Renzi pur avendolo votato. Tremo a immaginare il Registro delle imprese in mano ai privati o al ministero dello sviluppo. povera patria cantava Battiato. Iannotti Pasquale
330 NO le cciaa sono enti a costo zero per lo Stato e offrono servizi alle imprese che pagano un diritto annuo di iscrizione non certo proibitivo! sono enti altamente digitalizzati e sempre al passo con i cambiamenti
331 NO è una delle poche strutture pubbliche che ancora funzionano
332 NO utili x lo sviluppo dell’economia locale e x i servizi resi
333 NO Verrebbero eliminate drasticamente importanti risorse al territorio di competenza, a partire dal sistema imprenditoriale ma che riguarderebbe anche tutto l’indotto, con particolare riferimento alla ricettività, alla ristorazione, al commercio al dettaglio, nonché alle iniziative di carattere socio-culturali
334 NO le camere danno un grosso aiuto alle imprese per facilitare la ripresa dell’economia
335 NO Sono d’accordo con una riforma delle CCIAA, ma i tagli non saranno a favore delle imprese, ma le penalizzeranno
336 SI il registro imprese dovrebbe avere una gestione omogenea a nazionale
337 NO le camere sono organi che funzionano e offrono servizi essenziali alle imprese
338 NO AVREBBE DATO PIU’ FRUTTI, INTERVENIRE SUI BILANCI DELLE CCIAA CON OBBLIGO ( % ) DI REINVESTIRE PER LO SVILUPPO, L INTERNALIZZAZIONE E SOSTEGNO ECONOMICO ( ABBATTIMENTO PARTE DEI TASSI BANCARI SUI FINANZIAMENTI DELLE IMPRESE ) A SEGUITO BANDI APERTI A PIU CATEGORIE, PMI E SPA, SRL, ECC. LA PULIZIA DELLE PARTECIPATE VA BENE ( CHE MANGIAVANO SOLDI ) MA IL SUPPORTO ECONOMICO ALLE IMPRESE ………………………?????????????????
339 NO Sono utili, conoscono i territori, servono
340 NO Gli Enti camerali sono gli uni efficienti in Italia ed utili per le economie locali
341 NO fanno controlli contro le frodi, per la salute e l’igiene pubblica; controllano se gli impiantisti sono veramente tali
342 NO Sono utili
343 NO le camere di commercio vanno riformate nella governance ma rappresentano la punta di diamante della pubblica amministrazione, sono l’unico ente pubblico all’avanguardia nel settore informatico.
344 NO Efficienti, digitalizzate
345 NO efficienza sostegno
346 NO avanguardia della P.A.
347 NO Ne conseguiranno i soliti accentramenti con abbandono dei servizi, che si svolgono sul territorio, perdita del legame con distretti produttivi e interazione con enti pubblici. Il contrario del sostegno al mondo del lavoro e alla crescita.
348 NO E’ uno degli enti pubblici dove più e meglio si lavora
349 NO Sostegno PMI
350 NO no alla riduzione di spesa senza dire cosa si taglia, con quale disegno delle imprese e senza prima aver completato la riforma delle province
351 NO C’è una lista degli Enti Inutili dal 1977. Perché cominciare da quelli che funzionano?
352 NO registro imprese